QR Code Business Card

Pubblicare contenuti turistici su questo portale è molto importante per incentivare la visibilità della tua struttura ricettiva sul web. Avrai la possibilità di pubblicare annunci turistici, pubblicizzare un'attrazione o un monumento del tuo paese, inserire il tuo profilo professionale per farti conoscere nel turismo...ti consigliamo di usufruire di questi strumenti!
Profili Professionali Strutture Ricettive Annunci Turistici Dest. Turismo Article Marketing
Albergatori, Ristoratori, Agenti di Viaggio e operatori turistici si presentano online!
Hotel, Bed and Breakfast e altre strutture hanno pagina dedicata, inserisci anche la tua!
Annunci, Offerte di lavoro e altre inserzioni che riguardano il settore turismo.
Località turistiche, destinazioni, luoghi e monumenti interessanti ed importanti in Italia.
Articoli di Marketing per pubblicizzare eventi, strutture ricettive e offerte turistiche.
Inserisci Profilo Inserisci Struttura Inserisci Annuncio Inserisci Destinazione Inserisci Articolo

Vacanze a Cattolica

Cattolica è denominata la ”Regina delle vacanze”, per il semplice motivo che offre una serie infinita di servizi che vi permetteranno di rilassarvi totalmente.

La sua geografia offre fondali bassi e mare solitamente tranquillo, trattandosi di una zona poco ventilata perché è protetta dal golfo, che garantisce un brezza rinfrescante e leggera.

Le sue spiagge ampie sono attrezzate di tanti confort, avrete solo l’imbarazzo della scelta.

Soggiornerete in un luogo in cui la cordialità viene prima di tutto nella terra dell’accoglienza, dove l’ospitalità è una filosofia e un professione decennale.

Il personale sarà sempre attento alle vostre esigenze, in particolare in presenza dei bambini, in questo modo le famiglie potranno sentirsi come a casa, grazie ai confort dei quali poter usufruire.

Anche giovani e meno giovani troveranno il loro angolo di piacere proprio qui.

Cattolica offre una tradizione marinara, a testimonianza di ciò vi è il grande porto peschereccio, che con il tempo è diventato “turistico” favorendo attracchi alle imbarcazioni da turismo, anche grazie ai lavori di ristrutturazione che si sono avuti e che hanno dato vita all’elegante Darsena e alla prestigiosa “Marina di Cattolica”.

I bambini potranno giocare felici nelle aree appositamente predisposte per loro, dove un personale qualificato si prenderà cura di loro e finalmente mamma e papà potranno rilassarsi!

Cari genitori potrete accompagnare i vostri piccoli al famoso Acquario “Le Navi”, una splendida architettura della marina militare degli anni ’20, all’interno della quale potrete sperimentare un viaggio affascinante nel mondo degli abissi e fare il bagno con gli squali, ben quattordici!

Fai una ricerca tra gli hotel 3 stelle per famiglie a Cattolica e trovate quello che più vi si addice.

Per informazioni turistiche consulta il portale Speciale Hotel e scopri Cattolica www.specialehotel.it/vacanze/hotel-cattolica

Scopri, inoltre, tutte le offerte crociere Adriatico, Isole Greche con le compagnie MSC Crociere, Celebrity Cruises, Costa crociere dal porto Venezia.

Le bellezze dell’isola d’Ischia

isola d'ischiaNella zona nord del Golfo di Napoli, poco distante dalle coste della Campania, si trova l’isola d’Ischia, una delle mete vacanziere più amate del Bel Paese. Il successo turistico dell’isola è dovuto principalmente alle bellezze naturali che fanno di questo pezzo di terra uno dei paradisi più conosciuti al mondo.

Insieme a Procida, Vivara e Nisida, Ischia fa parte delle Isole Flegree, conosciute in passato sotto il nome di Pithecussae (isole delle scimmie). Il nome Ischia deriverebbe, invece, dall’appellativo latino Insula Maior, contrattosi poi in Iscla e, infine, nel moderno Ischia.

L’isola accoglie decine di attrazioni naturali e storico – artistiche. Caratterizzata da una vegetazione particolarmente rigogliosa, Ischia offre panorami mozzafiato, spiagge incantevoli e un numero notevole di strutture alberghiere, bed and breakfast e pensioni. Iniziate il vostro tour dell’isola dal porto, uno dei luoghi più affascinanti. Qui si trovava un tempo il Pataniello, un laghetto su cui galleggiava un piccolo isolotto. Il lago fu trasformato in porto nell’Ottocento per volere di Ferdinando II. Gli hotel della zona di Ischia Porto sono tra i più amati dai turisti e da tutti coloro che non sanno rinunciare ad una camera con vista mare.

Proseguite il vostro giro sull’isola spostandovi nella vicina via Roma, dove potrete dedicarvi allo shopping. Da qui raggiungerete il cuore di Ischia e molte delle attrazioni più celebri. Non perdete, ad esempio, il monumentale Castello Aragonese, una costruzione ciclopica arroccata su di un isolotto. Il Castello, facilmente raggiungibile tramite un traforo, offre una vista particolarmente suggestiva nelle ore notturne.

Vicina alla zona di Ischia Ponte si trova la Cattedrale di Ischia, altra celebre attrazione isolana. Costruita a partire dalla fine del Trecento, la chiesa subì diverse modifiche nel corso dei secoli. Oggi è possibile distinguere prevalentemente uno stile barocco. Notevole è la torre campanaria, risalente al Cinquecento.

Scegliere Ischia come meta delle vostre prossime vacanze vi consentirà di vivere qualche giorno in una località incantevole, rilassarvi in strutture specializzate in wellness, godere delle meraviglie naturali e, perché no, deliziarvi con le celebri bontà gastronomiche campane.

Nuovo forum Commercio e Turismo del CNA

forum cna emilia romagnaIl CNA dell’Emilia Romagna ha da poco lanciato sul web un nuovo forum per il Commercio e il Turismo, che conta già più di 18000 imprese associate, dove poter scambiare idee e consigli con colleghi dello stesso settore.

Tra trustimo, commercio e settore terziario si è riuscito a creare un tessuto imprenditoriale molto importante che racchiude numeri elevati e componenti di qualità elevata che rappresentano il vanto della Romagna.

Grazie al forum anche le piccole imprese potranno avere una visibilità maggiore e conseguentemente le stesse opportunità di attività dall’impatto commerciale e pubblicitario maggiore, per dare una nuova spinta all’economia in questo difficile momento per il Paese,

Rafforzare dunque la capacità competitiva è lo scopo ultimo del forum che inoltre vuole essere un punto di riferimento per aziende vecchie e nuove, piccole e grandi, dalle micro alle medie espandendo le possibilità di tutta la regione dell’Emilia Romagna.

Archivio di Stato di Rimini: “Cattolica dalle origini al Settecento”

hotel riviera romagnolaA Rimini, domenica 29 Settembre a partire dalle ore 17, l’Archivio di Stato presenterà il filmato “Cattolica dalle origini al Settecento”.

Non si tratta di un’occasione improvvisata, ma viene abbinata alle Giornate Europee del Patrimonio 2013.

Il filmato mostra una ricostruzione in 3D di ciò che è avvenuto durate l’evoluzione dell’insediamento relativo al territorio di Cattolica, sin dai tempi più antichi fino al Diciottesimo secolo.

La durata del report è di circa mezz’ora e rientra nella Collana “Storia per luoghi, vol. 1”.

Si tratta di un progetto culturale, che è stato ideato da Maria Lucia De Nicolò, docente dell’Università di Bologna e ha visto il supporto economico della Banca di Credito Cooperativo di Gradara.

L’obiettivo che ha spinto a procedere in questo progetto è quello dell’individuazione e ricerca delle identità locali, un approccio che spinge alla tutela e alla valorizzazione di culture e dei beni culturali che appartengono al territorio.

Un’iniziativa che va incontro al potenziamento e allo stimolo di nuove forme di turismo, maggiormente improntate sulla scoperta della località a 360 gradi.

Viene raccontata la storia di periodo piuttosto prolungato, che viene compresso in questa pubblicazione, che è composta da una volume cartaceo, ricco di illustrazioni davvero interessanti, e corredato di questo DVD che evidenza tutta le ricostruzione digitale in 3D della storia dell’insediamento.

I contenuti visivi sono stati realizzati da Carlo Cestra Digital Productions, supportati dalla consulenza di Maria Lucia De Nicolò.

Sulla base delle informazioni che sono state raccolte analizzando fonti documentarie e archivistiche, molte delle quali sono conservate nell’Archivio di Stato di Rimini.

È l’incontro perfetto tra tecnologie digitali innovative e storia culturale locale, che favorisce una maggiore diffusione del materiale informativo.

Un racconto storico proposto in modo decisamente innovativo, che esce dagli schemi e si adatta alle tecnologie del momento, evidenti in questa ricostruzione virtuale, che lascia vedere, passo per passo, tutte le trasformazioni urbanistiche che sono avvenute nel tempo, sicuramente si tratta di un incentivo alla conoscenza forte e stimolante che spinge a una certa innovazione anche in ambito didattico.

Per maggiori informazioni su Cattolica vi consigliamo di consultare il sito web www.cattolicahotel.org.

Alberghi italiani analisi delle visite e delle spese

turisti stranieriAnalizzando i dati delle visite che si sono avute nei primi sei mesi del 2013 in Italia emerge che i mediorientali sono i principali clienti degli alberghi italiani. Sono i turisti che spendono di più a livello di pernottamento e che quest’anno hanno speso circa il 10% in più rispetto al 2012, con una media di circa 190 € a notte.

Un’analisi approfondita sulla spesa degli stranieri negli hotel italiani fa notare che dopo i mediorientali al secondo posto troviamo gli americani, che spendono circa 150 € a notte e proseguendo nella classifica si trovano gli australiani e solo settimi, si fa per dire, i turisti giapponesi, seguiti dai cinesi che spendono circa 140 € a notte, i russi, al contrario di ciò che si può pensare, sono diciassettesimi, con poco più di 120 € di spesa per notte.

Si può notare che si è visto un aumento della spesa per i taiwanesi, abbiamo già accennato ai mediorientali e terzi nella classifica sono i brasiliani. I turisti che hanno risparmiato rispetto al 2012 i giapponesi, i turchi, i polacchi e i tedeschi.

A livello storico si è avuto un cambio di tendenza in fatto di prezzi, che gli albergatori sono stati costretti ad abbassare, riducendo di conseguenza gli affari.

È evidente dall’analisi che il numero dei turisti italiani è stato nettamente inferiore a quello degli stranieri.

Federalberghi, il presidente Bernabò Bocca dice che “Un risultato storico, sul quale non potrà non aprirsi un dibattito, emerge in relazione alla quota di presenze dei clienti d’albergo, che per la prima volta nella storia moderna delle rilevazioni statistiche vede il sorpasso della componente estera su quella italiana, attestatasi da gennaio ad agosto rispettivamente al 50,3% per gli stranieri ed al 49,7% per gli italiani”.

L’evoluzione degli hotel Romagnoli

evoluzione hotel riminiL’Europa sta cambiando, l’Italia sta cambiando e inevitabilmente anche la Riviera Romagnola sta cambiando; i vecchi alberghi a 2 stelle stanno diminuendo di anno in anno, le pensioni a 1 stella si possono quasi contare su una mano e il turismo sta diminuendo a vista d’occhio.

I pochi turisti che vengono in vacanza in Romagna adesso voglio il lusso, i comfort, non vogliono più doversi adeguare all’hotel che trovano, ma cercano hotel di un certo calibro e proprio per questo contrariamente ai 2 stelle a i pochi hotel a 1 stelle i 3 e i 4 stelle sono lievitati di numero e stanno prendendo sempre più spazio nel panorama Riminese e non solo.

Il cliente che si accontenta del bagno senza box doccia o della camera senza aria condizionata non c’è più, le famiglie con bambini vogliono la connessione wi-fi negli hotel di Rimini, non è più come una volta, quando bastava dare un letto comodo e un buon pasto per far contenti i villeggianti.

La maggior parte dei bar e locali della Riviera adesso oltre alle locandine in italiano e inglese hanno dovuto aggiungere anche la lingua cirillica, in quanto i turisti di adesso sono quasi tutti Russi.

Ad aumentare questa situazione c’è anche il fattore crisi, sono sempre meno gli italiani che possono permettersi una vacanza, e quei pochi che ne hanno la possibilità scelgono di farlo in hotel di lusso, con comfort e servizi elevati, non in piccole pensioncine a conduzione familiare, dove magari si mangia meglio ma si hanno problemi come mancanza di aria condizionata o schermi dei televisori non abbastanza grandi.

Nel giro di appena 5 anni, dal 2007 al 2012, gli hotel a 2 stelle sono passai da più di 900 a meno di 700, quelli a una stella sono praticamente estinti e dal lato opposto troviamo un incremento tra le fila dei 3 e 4 stelle che sono rispettivamente da 1800 a 2000 e da 160 a 192, senza contare poi i 5 stelle che da 3 iniziali adesso sono ben 5.

Questi dati fanno riflettere molto e si deduce facilmente che nel giro di pochi anni probabilmente gli hotel a 2 stelle e sicuramente le pensioncine a 1 stella non esisteranno più.

800 Hotel di Rimini rischiano di dover rimanere chiusi il 2013

hotel rimini rimarranno chiusi nel 2013Ben 800 hotel, sparsi tra i 5 comuni di Rimini non hanno ancora presentato ai Vigili del fuoco le pratiche necessarie per le nuove norme antincendio, senza le quali non potranno aprire l’hotel per la stagione 2013.

Ancora c’è del tempo per poter fare tutte le pratiche necessarie, ma sembra che diversi hotel di Rimini dovranno rimanere chiusi quest’estate oppure dovranno abbassare il numero di camere aperte al pubblico per non dover avere l’obbligo delle pratiche antincendio; infatti le strutture con meno di 25 camere hanno diversi vincoli.

A sole poche settimane all’inizio della stagione estiva 2013 ancora ben 800 hotel devono presentare il piano antincendio e i requisiti a norma di legge per poter aprire le proprie strutture ricettive.

I requisiti minimi previsti dalla legge per poter aprire le porte del proprio hotel ai turisti sono davvero pochi e sono il sistema di rilevamento antincendio, le uscite di sicurezza e impianti elettrici a norma di legge; ma se non si hanno queste caratteristiche all’interno dell’hotel si rischia di non aprire.

Chi pur non avendo i requisiti adatti deciderà ugualmente di aprire e verrà sorpreso dai vari controlli previsti dai vigili del fuoco; incorrerà in una denuncia alla Procura della Repubblica e alla forzata chiusura dell’albergo.

Ultimo posto per l’Italia nell’innovazione degli hotel

free wi fiAl giorno d’oggi, dove bene o male chiunque possiede un cellulare in grado di navigare su internet sembra impossibile pensare che ci siano negozi, bar, ristoranti e soprattutto hotel dove non è presente una connessione wi-fi gratuita o a pagamento.

Secondo un’analisi fatta da diversi studiosi risulta che l’Italia è tra le ultime posizioni nella classifica di hotel che offrono una connessione a internet wi-fi ai propri clienti.

In tutta Europa circa il 70 % degli alberghi offre ai propri clienti la connessione a internet gratis, e tra tutte le nazioni quella che risulta maggiormente attenta alle esigenze informatiche dei propri clienti è la Turchia dove l’85 % degli hotel offre la connessione a internet gratis.

L’Italia è tra le ultime posizioni nella classifica degli hotel che danno gratis l’utilizzo della connessione wi-fi, infatti solo la metà degli hotel della penisola offre questo servizio gratuitamente, mentre l’altra metà richiede un costo medio di circa 3,50 €.

Inoltre il rapporto tra lusso dell’hotel e costo della connessione a internet risulta in rapporto proporzionato, quindi più si spende per soggiornare in hotel di lusso, più sarà caro il costo per un’eventuale connessione wi-fi con picchi che si aggirano intorno ai 5 € l’ora.

Offrire una connessione internet wi-fi gratuita non è dunque così scontato e se la si ha, è bene precisarlo all’interno del proprio sito internet e nei portali dove è presente la nostra struttura, in modo da non farsi scappare dei clienti per questo motivo, e magari guadagnarne altri per la stessa ragione.

Pubblicizza il tuo hotel attraverso il web

posizionamento seo hotelSono molti i periodi dell’anno utili a trascorrere un po’ di tempo in relax quindi diventa di fondamentale importanza esporsi e promuovere le proprie offerte distinguendosi dalla massa e attraendo il maggior numero di clienti.

Emergere e farsi scegliere è l’obiettivo principale, in che modo? Le strategie sono numerose, soprattutto quelle adottate per mettersi in mostra in “rete”.

In particolare, una delle principali strategie è quella di risultare visibile all’interno delle ricerche fatte su Google, si tratta però onestamente di un’attività per nulla semplice. Sovrastare la concorrenza è molto difficile soprattutto quando si tratta di incanalarsi nel mondo degli albergatori e dei portali turistici, più in voga, dato che l’Italia è di per sé un paese turistico.

Un’altra strategia è quella di comprare uno spazio in un portale già ben posizionato, in questo modo anche la nostra visibilità aumenta, ma il lavoro non finisce qui, perché anche in questo sito bisogna emergere e salire nell’indice di gradimento.

Non esiste una soluzione veloce e sicura per attirare il maggior numero di clienti, ma usando alcune strategie di comunicazione, partendo da quello che potrebbe volere il cliente,ovvero il navigatore del web, è possibile ottenere ottimi risultati.

Una buona strategia di comunicazione, un aspetto allettante, sia con le grafiche che con le foto grandi e di buona definizione, frasi chiare, ottime offerte, interrelazione diretta con il cliente, sono tutti punti chiave che determinano il buon funzionamento prima di tutto di un’attività e in secondo luogo il sito che la promuoverà.

Tra le altre soluzioni ideali ritroviamo sicuramente l’aggiornamento costante del listino prezzi che deve essere presente sul nostro sito e su qualunque portale decidiamo di apparire, le offerte strategiche sono sempre utili ad attrarre l’attenzione e permettere al visitatore di spulciare tra pacchetti vantaggiosi.

Ancor più importante della pubblicità offline è la comunicazione di sé sul web per poter puntare a un numero elevato di potenziali clienti da attirare con prezzi competitivi e tutto ciò che è stato già precedentemente elencato, l’aspetto grafico, la chiarezza delle frasi e la convenienza delle offerte.

Gli albergatori contro TripAdvisor

tripadvisorGli hotel di Roma hanno dichiarato guerra a TripAdvisor e agli altri siti di recensioni turistiche presenti sul web.

Adesso non sono più solo chiacchere, ma gli albergatori hanno deciso di passare alle maniere forti e intraprendere le vie legali, perchè spiegano che dietro a una recensione positiva come “un week end perfetto e indimenticabile” o a una negativa come “hotel orribile non ci torneremo mai più” c’è tutto un meccanismo poco chiaro che se non tenuto sotto controllo può essere infinitamente deleterio anche per chi svolge bene il suo lavoro.

Questo è dovuto alla gran percentuale di recensioni false che mirano a debilitare la concorrenza e a incentivare la concorrenza sleale; come dice Giuseppe Roscioli, il presidente della FederalberghiConfcommercio, molto spesso le recensioni false sono in grado di far scattare ricatti e costringere gli operatori del settore a sottostare ad una specie di taglieggiamento se non vogliono essere indicati come pessimi o peggio.

Il grosso problema è che chiunque può scrivere una recensione positiva o negativa su TripAsvisor, senza alcun obbligo di registrazione e anche senza essere stato realmente in soggiorno presso l’hotel, quindi chiunque può diffamare liberamente una struttura senza però esserci mai stato e queste recensioni negative, talvolta false rimangono online per anni e anni e hanno grosse ripercussioni dannose in termini monetari nei bilanci degli albergatori.

La risposta di TripAdvisor all’attacco di Roscioli è la seguente: “TripAdvisor
è contraria a qualunque tentativo volto a manipolare il ranking delle strutture attraverso l’uso di recensioni fasulle. Si applicano pene severe per punire le aziende che vengono colte in fallo, c’è un team internazionale di specialisti che si occupa di garantire l’autenticità delle nostre recensioni 24 ore su 24 e 365 giorni all’anno”.

Però non è sempre possibile intercettare tutte le recensioni false e spesso ci sono individui senza scrupoli che chiedono mazzette in cambio di recensioni positive e nel caso in cui questa richiesta non venga esaudita sono pronti a sparare a zero sull’hotel preso di mira, bombardandolo con recensioni negative che allontanano, inevitabilmente, il flusso di clienti dall’hotel prescelto.

Mc Hip Hop Contest Riccione

A Riccione, il 4, il 5 e il 6 gennaio 2013 si terrà il Mc Hip Hop Contest, manifestazione che si prevede attirare un enorme numero di giovani.

L’evento di terrà presso il Palazzo dei Congressi e il Palazzo dello Sport di Riccione, durante i tre giorni per cui è fissata la manifestazione si sfideranno in gare di ballo numerosi atleti e gruppi di ballerini.

La coreografia e i movimenti che is potranno vedere assistendo a questo epico evento sono unici nel loro genere e tutti hanno alle spalle molti giorni di prove e alcuni sono improvvisati, il talento dei ragazzi che parteciperanno allo show sarà premiato con trofei, borse di studio e compensi in denaro.

Gli hotel della zona stanno promuovendo iniziative per far arrivare più turisti possibili con prezzi stracciati e offerte dedicate ai partecipanti e agli spettatori provenienti da tutta Italia.

Per maggiori informazioni sugli orari delle competizioni visitare il sito internet: http://www.mchiphopcontest.com/ita/.

Il booking online arriva anche su Facebook!

Già come anticipato nel titolo, la possibilità di fare booking online è arrivata da poco anche sul socialnetwork più famoso del mondo, Facebook. Anche se non è passato molto tempo dall’arrivo del booking su Facebook sono già molti gli hotel che usufruiscono di questo servizio e utilizzano il social network oltre che per rimanere in contatto con i propri clienti anche come vero e proprio strumento per le prenotazioni.

Grazie a innovativi Booking Engine quali iperbooking e molti altri ancora, gestire la pagina facebook di un hotel per gli albergatori è diventato molto più semplice e gli sforzi da fare sono diminuiti notevolmente.

Adesso creare offerte, pacchetti e last minute sarà molto più semplice, perchè una volta creata sul proprio sito internet sarà immediatamente pubblicata su profili twitter e facebook già predisposti dall’hotel, in modo da aumentare esponenzialmente l’effetto “virale” desiderato e di conseguenza aumentare la percentuale di prenotazioni.

Avendo facebook più di 800 milioni di iscritti sparsi in tutto il mondo, è lo strumento ideale per chi vuole raggiunger un gran numero di persone nel minor tempo possibile e senza impiegare sforzi titanici. Secondo anlcuni studi circa la metà delle compravendite effettuate su internet passano attraverso social network quali pinterest, facebook, twitter e tutti gli altri; quindi essere presente su ognuno di questi siti internet è di fondamenteale importanza per chi ha un’attività commerciale e vuole farsi pubblicità e toccare il maggior numero di contatti senza dover spendere follie in pubblicità.

Al giorno d’oggi non si può avere un hotel, un albergo, un bed and breakfast o anche un agriturismo e non entrare a contatto con il travel 2.0, e proprio per rendere più semplici le cose anche a chi non se ne intende facebook ha reso tutto questo molto semplice e alla portata di tutti, ma rimane ancora chi non ne vuole sapere niente e preferisce affidarsi ad esperti e agenzie web che curano tutto nei minimi dettagli dando ottimi risultati facilmente riscontrabili.

Crisi per gli albergatori riminesi

La crisi c’è e si sente, Rimini ne è triste testimone; sono centinaia gli hotel di Rimini che ancora sono disponibili sul mercato per essere affittati; circa un terzo del totale degli alberghi in affitto della città, che su 1000 strutture circa il 60% vengono dedicate all’affitto.

Non era mai successo in tutti questi anni che a dicembre ancora così tante strutture ricettive fossero da affittare, il motivo principale di questa situazione è che gli albergatori e i proprietari delle strutture non riescono a trovare un giusto compromesso o punto di incontro per quel che riguarda il prezzo dell’affitto, una camera si aggira dai 2500 ai 3000 euro per stagione e i piccoli hotel a 1 e 2 stelle con meno di 30 camere non riescono a pagare tanto d’affitto, senza contare il personale e tutte le altre spese che devono sostenere, se vogliono ricavarne un utile non si possono permettere tanto, il prezzo ideale sarebbe intorno ai 2000 euro a camera, ma anche i proprietari hanno delle spese infatti tra Imu e vari adeguamenti antincendio.

Chi ne guadagna da tutto questo? Apparentemente nessuno, invece ci sono investitori che decidono di pagare in nero i proprietari degli alberghi, fare concorrenza sleale e poi una volta aver tagliato fuori dal mercato gli altri albergatori comprarne le strutture.

La scorsa estate diversi albergatori non sono riusciti ad arrivare a fine stagione e hanno lasciato buchi di migliaia di euro ai fornitori e che non sono riusciti a pagare tutto il personale, se la situazione non dovesse cambiare si prevede un triste replay anche per la stagione che sta per arrivare, però, con conseguenze ancora maggiori secondo qualcuno.

Approdano su Google le planimetrie dei palazzi

Da poco era possibile, su cellulari e tablet android, visualizzare oltre alle mappe delle città anche le planimetrie di alcuni dei più importanti e famosi edifici del mondo, da qualche giorno questa novità è approdata anche sulle versioni desktop e laptop di google maps.

Sono circa 10.000 i palazzi e le strutture di cui sono presenti le planimetrie su Google Maps, questo numero è in continuo aumento e tutti possono caricare su google le planimetrie del proprio hotel o della propria attività commerciale al seguente link: http://maps.google.com/help/maps/floorplans/.

Per ora sono prevalentemente grossi centri commerciali e importanti aereoporti di tutto il mondo ad aver caricato le planimetrie delle proprie strutture, in modo da agevolare ai propri clienti e ai viaggiatori di tutto il mondo la “navigabilità” all’interno dei palazzi.

Per vedere le planimetrie tramite desktop pc è sufficiente cercare l’edificio interessato su Google Maps e zoommare sul poste desiderato fino a che non appaia la planimetria cercata.

Con questa nuova applicazione è anche possibile vedere i negozi presenti all’interno dei centri commerciali, le toilette, le scale e gli ascensori, in modo da evitare di perdere tempo nel cercare un negozio specifico e arrivarci il prima possibile.